2.500 anni di porfido di Monticolo…

La composizione geologica del Monte di Mezzo si rivela nelle possenti pareti rocciose di Vadena. 270 milioni di anni fa è nato il Porfido quarzifero di Bolzano in seguito all’eruzione di vulcani. Il duro porfido ha resistito anche alle glaciazioni durate da 115.000 fino a 12.000 anni fa, visto che si è dimostrato più resistente degli altri tipi di roccia presenti nell’area. In questo modo, il Monte di Mezzo è rimasto quale rilievo in mezzo alla Valle dell’Adige.
Superfici rocciose levigate dai ghiacciai e, non ultimi, i due laghi di Monticolo e il Lago di Caldaro, situati nelle depressioni dei ghiacciai di una volta, testimoniano dell’attività del ghiaccio.

Sulla collina posta lungo il lato Sud del Lago di Monticolo, conosciuta anche con il nome di Jobenbichl, si trovano resti della più imponente fortificazione preistorica con sistema a vallo della zona di Appiano. Si tratta probabilmente di un insediamento fortificato oppure di una rocca principesca della tarda età del ferro .

Un mistero rimane il luogo di culto del “Col dell’Omo” con reperti che risalgono all‘età del bronzo e del ferro. La cima della collina fù elevata artificialmente
con frammenti di porfido.

< indietro Porfido Alto Atesino